Psiche Help Onlus - Associazione per lo sviluppo psicologico

Psiche Help Onlus

Lo stress nella vita quotidiana

  • Hits: 434

Lo stress è divenuto parte integrante della nostra vita quotidiana. Vediamo insieme quali sono le sue conseguenze e come poterlo gestire!

Stress vita quotidianaGeneralmente con il termine stress si fa riferimento a due componenti: da una parte, la percezione psicologica di sentirsi sotto pressione, dall’altro, la risposta del corpo ad esso il quale coinvolge più sistemi come quello metabolico, muscolare e di memoria.

Più nello specifico, da un punto di vista fisiologico, il nostro sistema mente/corpo è regolato in modo armonico dal Sistema Nervoso Autonomo (SNA), il quale è composto dal Sistema Nervoso Simpatico (SNS) e dal Sistema Nervoso Parasimpatico (SNP).

Questo sistema ci permette di respirare secondo un ritmo regolato per ottenere una quantità equilibrata di ossigeno. Anche il cuore e il ciclo mestruale seguono un ritmo regolato; allo stesso modo quando mangiamo, il cibo viene ingerito e trasportato attraverso il nostro intestino ad un ritmo regolato, tranne nei casi in cui qualcosa provoca una mal funzionamento.

Lo stress infatti provoca una disregolazione del nostro Sistema Nervoso Autonomo (SNA) e la conseguente capacità di regolare mente e corpo. Lo stress cronico, infatti, provoca la rottura dei vari sistemi causando gravi conseguenze e le diverse categorie sono elementi che influiscono su tale mal funzionamento.

Tra le categorie di stress individuate abbiamo:

-Emozionale: affrontare la perdita ad esempio riguardante il lavoro o un divorzio;

-Cognitivo: il modo di pensare e le aspettative;

-Reazione Sensoriale: l’ interazione con l’ambiente;

-Metabolico: i livelli di zucchero nel sangue;

-Tossico: metalli pesanti, OGM;

-Immunologico: allergie alimentari, infiammazione;

-Endocrino e neurotrasmettitoriale: ghiandola surrenale, tiroide, dopamina e serotonina;

-Infettivo: causato da batteri o virus;

-Ossidativo: uso di tabacco, alcol e cattiva alimentazione.

Queste componenti possono essere inserite in diversi approcci di valutazione e trattamento come ad esempio:

Fisico: tutto ciò che riguarda e colpisce direttamente il sistema mente/corpo;

Psicologico: Come si pensa e percepisce la vita;

Emotivo: come far fronte alle sfide della vita.

Per quanto riguarda la componente fisica, ci sono diverse categorie compreso malattie, traumi e negligenze, che a loro volta comprendono categorie sensoriali, metaboliche, infettive, ossidative e tossiche.

La componente psicologica comprende il modo di pensare e percepire la nostra vita, ed esso è influenzato da componenti neurotrasmettitoriali e ormonali.

Infine nella componente emotiva rientra il modo di fronteggiare le sfide della vita che riguardano il lavoro, i bambini, i traumi, e possono includere la morte, il divorzio o la perdita del posto di lavoro.

Gli effetti dello stress

Il sonno, la memoria e i livelli di ansia, come vengono influenzati da questi fattori? Tutti gli elementi citati possono, individualmente o collettivamente, causare una disregolazione del Sistema Nervoso Autonomo, influenzando ad esempio la capacità di avere un sonno ristoratore, essenziale per interagire al meglio con l’ambiente esterno ed interno.

Se non si ottiene un sonno ristoratore, anche la capacità di memoria può essere ridotta in quanto l’unità mente/corpo attiva un sistema di protezione (Sistema limbico - livelli di ansia) in cui in particolar modo l’amigdala, attiva il sistema surrenale e il livello di cortisolo, con conseguente incapacità di ripristinare le informazioni, memorizzarle in modo corretto e recuperare le informazioni precedentemente immagazzinate.

Inoltre, se si è in uno stato di grande ansia, si andrà in contro ad una disregolazione surrenale che causa molta stanchezza. Questo, nel corso del tempo, genera una stanchezza cronica e il sentirsi esausti che provoca maggiori problemi di memoria e l’incapacità di dormire la notte.

Spesso la prima razione alla stanchezza e al non aver dormito è l’assumere una tazza di caffè o una bevanda energetica, opzioni che ignorano le ragioni principali, come ad esempio la presenza di problematiche psicologiche di vario genere.

Per comprendere la ragione principale è importante avvalersi dell’aiuto di esperti, quali psicologi che possono aiutarvi a risolvere problemi legati allo stress, all’ansia che ne deriva e a tutte quelle problematiche ad esso legate, con il fine di comprendere cosa effettivamente genera il vostro stress e la vostra capacità di fronteggiare al meglio le sfide della vita.

In tal senso lo psicologo può quindi sostenervi, non solo nel minimizzare gli effetti dello stress, ma anche nel migliorare le vostre prestazioni e la vostra produttività.

A tal proposito, se state vivendo un periodo di stress e volete parlarne con qualcuno Psichehelp offre un servizio di consulenza telefonica gratuita, attraverso il quale potrete contattare i nostri psicologi e psicoterapeuti (in diretta o su appuntamento) per approfondire le vostre problematiche.

Tratto da Psychologytoday

(A cura della Dottoressa Serena Piano)